L’impeachment ha dato a Trump proprio quello che voleva: combattere Biden

Trump è riuscito a ottenere esattamente quello che voleva sin dall’inizio: screditare Biden

Un vero e proprio boomerang, questa è stata per i repubblicani la richiesta di impeachment contro il Presidente Donald Trump.

Con la sua assoluzione Trump non ha solo guadagnato nei sondaggi, visto che prima dell’impeachment navigava con un consenso attorno al 40% e oggi è al 49%, ma ha ottenuto esattamente quello che voleva quando fece pressioni sul Presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, per aprire una inchiesta sul figlio dell’ex vice-Presidente Joe Biden, cioè insinuare negli americani il sospetto che la famiglia Biden non fosse proprio un esempio di onestà.

Quel tipo di sospetto, per intenderci, che ha affossato Hillary Clinton quando venne fuori lo scandalo delle email.

Quando Trump il 25 luglio telefonò a Zelensky chiedeva solo di aprire un inchiesta su Hunter Biden, figlio di Joe Biden, in quanto ex membro del consiglio di amministrazione di Burisma Holdings, una società ucraina di gas sotto i riflettori per alcuni sospetti reati finanziari e per sospette interferenze a favore di Hillary Clinton nelle scorse elezioni americane.

A Trump non interessava che venisse condotta una inchiesta, a lui bastava che venisse semplicemente aperta per poter insinuare nell’elettore americano quello stesso sospetto che probabilmente costò la presidenza alla Clinton.

Ebbene, dove non è arrivato Trump sono arrivati i Democratici con la loro richiesta di impeachment contro il Presidente Trump.

Alla fine, durante tutto il procedimento, si è parlato più della Burisma Holdings e dei suoi legami con il figlio di Joe Biden che di Trump.

Il sospetto che il Presidente americano voleva insinuare nell’elettore è stato insinuato proprio dal procedimento di impeachment.

Vedere in TV Joe Biden rispondere seccato e a volte confuso alle domande della stampa sui rapporti di suo figlio con la Burisma Holdings, non ha fatto altro che insinuare nell’elettore americano il sospetto che i Biden avessero qualcosa da nascondere. Esattamente quello che voleva ottenere Trump con la sua telefonata a Zelensky.